PISCINE NATURALI, BIOPISCINE, BIOLAGHI

Una biopiscina è un sistema che viene studiato e progettato in base alle caratteristiche specifiche del luogo in cui si trova, dimensioni, clima, acqua di riempimento… tutti questi fattori fanno sì che una corretta progettazione diventi fondamentale per avere un sistema funzionante.

La scelta costruttiva sarà determinata dal gusto estetico del committente e dal paesaggio circostante. In alcuni casi le biopiscine sono un’ottima scelta se ci sono dei vincoli paesaggistici o idrogeologici.
La vasca si può costruire in tradizionale cemento oppure realizzare un invaso di forma organica e impermeabilizzare con un telo di PVC o PE.
Nelle biopiscine la depurazione dell’acqua avviene unicamente attraverso substrati specifici (ghiaie) e piante e solo in casi particolari vengono installati filtri di depurazione (sempre naturali). In modo generico si può dire che la biopiscina si divide in due aree, area balneabile e area di rigenerazione, e queste possono far parte di un’unica vasca oppure essere separate, ma sempre collegate.
E’ molto importante la scelta delle piante acquatiche e la quantità. Le piante galleggianti (Ninfee) oltre alla loro bellezza, compiono l’importante ruolo di ombreggiare l’acqua. Ci sono anche le piante ossigenanti che crescono sommerse nella zona di rigenerazione e sono molto importanti per l’equilibrio biologico della biopiscina. E per ultimo le piante emerse come Phragmites, Typha o Iris, che grazie al loro apparato radicale aiutano a filtrare l’acqua.

Per ulteriori informazioni sulle biopiscine visita il sito:

www.paesaggioegiardini.it

 

Hai bisogno di un progetto per il tuo giardino?
Fai del tuo giardino il tuo posto preferito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *